Santo Patrono:  San Giorgio

23 Aprile

PROVINCIA

Superficie: 3.183 Km²

Abitanti: 563.000

Densità: 177 ab/Km²

Numero comuni: 97

Centri principali: 

Reggio di Calabria 180.400 ab.
Palmi 19.400 ab.
Gioia Tauro 17.800 ab.
Siderno 16.900 ab.
Taurianova 15.700 ab.
Rosarno 15.000 ab.

Reggio Calabria è situata sulla punta dello Stivale, alle pendici dell'Aspromonte, in posizione centrale nel Mediterraneo, sulla sponda orientale dello Stretto di Messina (dove gli studiosi collocano l'incontro di Odisseo con i mostri mitologici Scilla e Cariddi, descritti da Omero) da cui gode di uno spettacolare panorama sulla Sicilia, sull'Etna e sulle Isole Eolie.



Da vedere
Lungomare

Rappresenta una tra le più suggestive passegiate del mondo, ricco di palmizi e specie vegetali estremamente variegate che costituiscono un lunghissimo giardino botanico, con il suggestivo panorama dello Stretto.

Teatro Comunale Francesco Cilea
è del XIX° secolo ed è intitolato alla memoria del compositore calabrese Francesco Cilea.

Museo Nazionale (Palazzo De Nava)
Nel 1981 è stata creata la sezione di archeologica subacquea che ospita i famosi Bronzi di Riace, coppia di statue bronzee, di provenienza greca o magnogreca, databili al V secolo a.C. e pervenute in eccezionale stato di conservazione.

Mura Greche
risalenti al IV°secolo a.C.;

Villa Umberto I°
è un giardino comunale che si estende in un'ampia area nel centro storico della città, compresa tra l'estremità meridionale di corso Garibaldi e il duomo. Situata nei pressi della questura, la Villa presenta diverse entrate, ma la principale è quella sul corso Garibaldi.

-Duomo
dedicato a Maria Santissima Assunta, è il più grande edificio religioso della Calabria.

Cenni storici
Reggio Calabria è, dopo Cuma, la più antica colonia greca in Italia meridionale, fu infatti fondata come colonia dai calcidesi nell'VIII° secolo a.C. con il nome di Rhegion, su un insediamento risalente al III millennio a.C. denominato Pallanzio (Pallantiòn) precedentemente occupato da popolazioni autoctone quali gli Aschenazi, gli Ausoni e gli Enotri di Re Italo (dai quali la penisola ebbe le denominazioni di Enotria ed Italia).

Popolazione: 180.400 ab.

Prefisso telefonico:  0965